• http://4.bp.blogspot.com/_14vrv7ni7HM/TLYyK0PS85I/AAAAAAAABU8/h4xBT0R8kQU/s1600/20101013225550_D0064009.jpg



  •  

Arquivo do blog

quarta-feira, 14 de março de 2018

Pregare è chiedere Dio a Dio, direbbe don Divo Barsotti!

 Sulla preghiera continua si interroga il pellegrino russo della tradizione filo­calica russa (la filocalia è l’amore della bellezza, di ciò che è buono e perciò bello… Esso fa divenire belli coloro che pregano e praticano una vita buona!) Il pellegrino dunque vuole imparare come si fa ad obbedire al comando di Gesù di pregare sempre: scopre allora la preghiera del cuore o del Nome di Gesù: Signore Gesù Cristo, figlio di Davide, abbi pietà di me peccatore! La formula è ripetuta ininterrottamente al ritmo del respiro e l’orante la ripete di notte e di giorno; anche quando dorme, il suo cuore veglia, egli ripete: Signore Gesù Cristo, figlio di Davide, abbi pietà di me peccatore! Un uomo e una donna divenuti preghie­ra, sono i cristiani riusciti, che assomi­gliano a Gesù, sono una liturgia vivente, una intercessione e benedizione per tutti i fratelli e per il mondo. È anche il segreto per essere in pace e felici e per portare, con Gesù, il peso del mondo, solidali come siamo con tutta l’umanità e la creazione.