BEATO CARLO ACUTIS , A EUCARISTIA É A MINHA AUTO -ESTRADA PARA O CÉU

 


Arquivo do blog

terça-feira, 10 de abril de 2012

VIRTUDE DA MODÉSTIA

Navigando su Internet ho trovato un articolo interessante di Don Enzo Boninsegna riguardante la virtù del pudore nelle nostre società pagane.
Don Enzo Boninsegna

Avevo trovato anche un articolo di Don Giuseppe Rottoli della FSSPX, l'ho postato in questo sito:

Don Rottoli.

Le argomentazioni usate sono le stesse.

A mio avviso l'articolo è interessante e condivisibile, diversamente da quanto affermato da Famiglia Cristiana. Stupisce che un settimanale cattolico possa pubblicare articoli di tal fatta:
Famiglia Cristiana

L'articolo di Don Tomaselli è molto più severo. A parte i toni usati, il terribile augurio "Dovrebbe piovere sulle spiagge fuoco e zolfo, per incenerire" non è cristianamente accettabile. Simile augurio è stato oggetto di un rimprovero di Gesù nel Vangelo di Luca.
Don Tomaselli

Don Tomaselli ha scritto anche altri articoli sull'argomento, senza pretesa di esclusività riporto i link:
Articolo 1 - Articolo 2 - Articolo 3 - Articolo 4

Tutti i cattolici, diversamente da Famiglia "Cristiana" dovrebbero meditare su queste parole. Ci deve essere maggiore senso del pudore nelle nostre società ed il cattolico deve essere prudente come un serpente.
Le conclusioni che se ne deduce però sono molto drastiche e sono le stesse che Padre Pio imponeva ai suoi penitenti: rinunciare del tutto alla televisione, al cinema, alle spiagge d'estate, ai balli.

Anche la FSSPX nelle sue regole del Terz'Ordine propone regole simili:Regole Terz'Ordine FSSPX

Come si può leggere viene chiesto di rinunciare alla televisione e, anche se non viene detto esplicitamente, anche alle spiagge d'estate a favore di vacanza in montagna. La FSSPX organizza infatti vacanze solo in montagna per le famiglie.

"In medio stat virtus" dicevano i latini. Regole severe o regole di prudenza di fronte a questa società che ha perso quasi completamente il senso del pudore? Questo è il punto.