Arquivo do blog

sábado, 31 de maio de 2014

P.Stefano Manelli : il "regalo" del Commissario P. Volpi per l '81°compleanno


(ANSA) - NAPOLI, 2 MAG - Religioso non può visitare tomba padre.
Padre Manelli fondatore Ffi, bloccato da Commissario Ordine.
Al fondatore dei Frati Francescani dell' Immacolata, Padre Stefano Maria Manelli, 81 anni, è stato vietato dal Commissario apostolico dell'Ordine, Fidenzio Volpi, di recarsi il 1 maggio a Frigento (Avellino) per visitare la tomba dei genitori, riconosciuti dalla Chiesa come Servi di Dio e celebrare una Messa.
Lo ha reso noto l' avvocato Bruno Lucianelli.
Il divieto sta provocando forti reazioni.
Alcuni fedeli stanno valutando una denuncia alla Corte europea dei diritti dell' uomo”.
© Copyright ANSA

Il compleanno di Padre Stefano Maria Manelli, , uomo di grande Fede, sacerdote esemplare, infiammato di amore per l’Immacolata, la Santa Chiesa ed il Papa è stato il 1 maggio, primo giorno del mese mariano.
In molti odiano P. Manelli e l'Ordine dei Francescani dell'Immacolata, ricco di vocazioni, perché quei Consacrati e quelle Consacrate vivono di carità volgendo lo sguardo solo a Colui che è stato trafitto sulla Croce per la nostra salvezza.
La cocciuta ricerca di santificazione, nella semplicità e nella povertà di altri tempi, dei Frati e delle Suore Francescani dell'Immacolata che attingono la loro alta spiritualità dal Serafico Padre San Francesco e da San Massimiliano Maria Kolbe, fa infuriare, con odio quasi diabolico, tutti quelli che vorrebbero trascinare i Consacrati verso la voragine della sterilissima e nirea mondanità, anticamera della dissoluzione spirituale della Chiesa attraverso il solito iper - ossequio alla modernità fatto di adeguamenti e di aggiornamenti ...
Disprezzando dunque le mode effimere e passeggere i frati dell'Immacolata ( come il popolino ama chiamarli ) sono ossequiosi del Magistero autentico della Chiesa di sempre senza giammai cadere nelle trappole della spettacolarizzazione della vita religiosa.
Preghiamo per l’anziano uomo di Dio P.Stefano Manelli affinchè la sua sofferenza, obbedientemente accettata nel più assoluto riserbo, riceva la consolazione dalla Madonna Santissima Immacolata; in questo mese mariano abbiamo però il dovere di pregare cristianamente anche per i persecutori di P.Manelli , pochi e piccoli uomini in cerca di visibilità , perchè il Signore Risorto faccia loro riscoprire la vera via nella gioia e nella carità dell’amore fraterno.


Foto : Un giovane studente romano si è recato ad ossequiare P.Manelli nel giorno del suo compleanno. A.C.