http://4.bp.blogspot.com/_14vrv7ni7HM/TLYyK0PS85I/AAAAAAAABU8/h4xBT0R8kQU/s1600/20101013225550_D0064009.jpg

 

Arquivo do blog

quinta-feira, 15 de junho de 2017

PREGARE OGGI IL “NOME” DI GESÙ(1) Suggerimenti pratici e metodologici

http://digilander.libero.it/esicasmo/ESICASM/PREGAREOGGINOME.htm

 
Certamente sono necessarie alcune indicazioni, anche per chiarire quali sono le differenze tra questo tipo di preghiera ed altre espressioni religiose che troviamo al di fuori del cristianesimo.
Innanzi tutto è necessario distinguere la preghiera dalla tecnica psicosomatica. Se è pur vero che il ritorno in se stessi e l’ambiente esteriore sono importanti, il movimento di interiorizzazione non è fine a se stesso, quasi uno sforzo per giungere al proprio Io, individuato come l’Assoluto, come possiamo trovare nello yoga e in una mistica neo-platonica. Ma si tratta di un movimento di fede, di adorazione e di umiltà verso il Dio rivelato, presente nello spirito. Inoltre occorre porre attenzione perché la preghiera non diventi meccanica.