Don Divo Barsotti

Arquivo do blog

quinta-feira, 9 de maio de 2019

don Divo, Se la tua preghiera continuamente fa presente il Signore, lo fa presente appunto e soltanto perché tu lo veda.

                                                                       português




"Così l'invocazione del nome di Gesù purifica l'anima in un processo di unificazione interiore, scioglie l'anima da ogni legame e la svuota di ogni imagine, di ogni pensiero,
precisamente in quanto fa presente nell'anima il Cristo
.
La purificazione dell'anima non precede questa presenza.
Ma in questa presenza che via via sembra sempre più come
radicarsi nell'intimo e riempire ogni vuoto interiore, lo spirito umano acquista fermezza, stabilità, purezza, luminosità.
La presenza del Cristo lentamente trasforma l'intimo dell'uomo,
lo purifica e illumina insieme.
Fa dell’anima il vero tempio di Dio.
Coloro che ci parlano della «preghiera a Gesù», ci parlano anche di una esperienza mistica che sembra dipendere da quella preghiera e consiste nella visione della «luce».
Tutta la vita cristiana non dovrebbe ridursi alla visione?
Se la tua preghiera continuamente fa presente il Signore, lo fa presente appunto e soltanto perché tu lo veda.
Non parlano soltanto di una Realtà, di una Presenza invisibile, nascosta, inesprimibile e anche non sperimentabile.
I santi ci parlano di una presenza che l'anima sente, conosce, può gustare e toccare.
L'anima è chiamata a sperimentare questa Presenza.
Tutta la nostra vita dovrà consistere nel «vedere» Gesù, che abbiano invocato.
Non certo lo vedrai con gli occhi del corpo. Eppure lo vedrai.
Si accenderà nel tuo intimo una luce che ti farà conoscere e ti farà certo della Presenza del Cristo."
Don Divo Barsotti, dal libro "Meditazione sulla preghiera a Gesù"
p.s. Nel Video il canto "Iesu dulcis memoria" di San Bernardo - (Inno gregoriano dei Vespri del Santissimo Nome di Gesù)