Don Divo Barsotti

Arquivo do blog

domingo, 28 de fevereiro de 2010

Satana detta l'agenda politica in Italia. La corruzione, un problema gravissimo. L'Italia sta smarrendo le origini cristiane, una apostasia ...

.

Satana detta l'agenda politica in Italia. La corruzione, un  problema gravissimo. L'Italia sta smarrendo le origini cristiane, una  apostasia silenziosa e progressiva"L' Italia ormai non é più un Paese cristiano, queste origini si sono andate perdendo poco alla volta. Una apostasia silenziosa e progressiva che sarà molto difficile risolvere. Un cambio di rotta mi sembra problematico": lo afferma il Priore di Bose, Enzo Bianchi. Priore per quale motivo lei sostiene che Satana sta dettando l'agenda politica in Italia?: " sembra una società apatica e occupata in cose che con il cristianesimo nulla hanno a che vedere e questa mentalità in particolare, mondana ed affarista, ha contagiato gran parte della classe politica. Ora io non condanno questo o qual partito, essendo il tema della corruzione trasversale, penso che sia un dato ormai diffuso e preoccupante. La corruzione é un peccato molto grave che si deve alla fragilità umana per un verso e al desiderio di accumulare denaro e beni, di arrivare sempre più in alto. In sostanza la volontà smisurata di accumulare ricchezze é una ...

... cosa diabolica, causata dalle tentazioni del demonio. Ecco perché credo che l' agenda della politica oggi la stia dettando Satana più che la volontà di servizio". Per quale motivo lei dice che l ' Italia stia abbandonando il cristianesimo?: " ritengo che in parte lo abbia già abbandonato. Vero, si va a messa, si celebrano novene e processioni. Ma l' essenza del cristianesimo che consiste nel vivere secondo i dettami del Vangelo, si é smarrita, succube di un modo di pensare, di una visione della vita pagana, che da alla richhezza, al prestigio, al potere ogni ruolo di primo piano. E quando di queste cose si fanno idoli, vuole dire che si é relegato Dio in un secondo piano. Ecco perché parlo di una silenziosa e progressiva apostasia, perdita della fede". E precisa: " sia la cultura che la società, hanno di fatto allontanato gli occhi e il cuore da Cristo, lo hanno abbandonato di fatto. La cultura di oggi segue le regole dell'effimero e non quello che é invece pane di vita eterna. Quando si segue la frivolità rispetto alla sostanza, quando si coltiva il superfluo al posto del necessario, siamo al collasso etico, dipendente, lo ribadisco, dall'aver tradito la fede in Cristo e nella sua parola". "Non basta andare a messa, quando pure ci andiamo la domenica, se poi si vive come se Dio non esistesse. Occorre richiamare tutti alle proprie responsabilità e ricordare che la politica vera, qualla con la maiuscola, é servizio, volontà di seguire il bene comune e non servirsi della cosa pubblica". Che cosa significa aver smarrito il senso dell'etica?: " é una dimostrazione che il diritto naturale non ci é chiaro, che lo abbiamo gettato alle spalle. Viviamo nella totale incapacità di misurarci con valori cristiani, con la rettitudine. Questa é una società mondana e pagana nella quale la spiritualità ha ceduto il passo alla materialità. Non si guarda alle cose di lassù, ma solo e soltanto a quelle terrene. Ecco il motivo per il quale assimilo la corruzione ad un nuvo paganesimo molto allarmante". Le inchieste dei giudici servono?: " fanno in qualche modo da pannicello caldo.Ma se non si ripristina una visione della vita morale, saremo sempre allo stesso punto". La Chiesa ha appena proclamato il Vangelo della Trasfigurazione di Cristo, che cosa ci ha detto?: " la Trasfigurazione é un evento straordinario nella vita di Cristo che ci proietta verso il clima e la realtà della gloria pasquale. Guardare con fiducia a Cristo, metterlo al centro della nostra vita, é la vera trasfigurazione dell' uomo. Guardare con fede a Cristo ci trasfigura a lui, sperando che la sua parola di vita possa finalmente convertirci ad una vita migliore".

Bruno Volpe


Fonte:http://www.pontifex.roma.it/