Arquivo do blog

quinta-feira, 13 de novembro de 2014

Cardinale Burke: Ringraziate in modo particolare il Signore, per la bellezza eterna della forma tradizionale dei riti liturgici della Chiesa latina

Omelia del Cardinale Burke in San Pietro durante il pellegrinaggio Populus Summorum Pontificum 2014

L'eterna bellezza del Rito romano antico

Leggo su Paix Liturgique by Tradinews [qui] il testo dell'omelia pronunciata - in parte in italiano e in parte in inglese - da Sua Eminenza il Cardinale Burke, il 25 ottobre 2014, nel corso del Pontificale celebrato nella Basilica di San Pietro al termine della solenne processione del Coetus Summorum Pontificum.
Pubblicheremo poi le edificanti riflessioni del CNSP a consuntivo del III Pellegrinaggio Internazionale recentemente conclusosi.
Traduco da quel testo francese, l'unico a disposizione, per poter condividere. 
Anche noi ringraziamo il Signore per i "grandi cardinali" che appoggiano e celebrano il Rito antiquior - come esprime Benedetto XVI nella sua lettera [qui] agli organizzatori del pellegrinaggio Summorum Pontificum - attraverso il quale la liturgia tradizionale è stata sdoganata dalla sua cattività Babilonese ed è ricomparsa dopo 40 anni anche a Roma e nella Basilica Vaticana. Anche se occorre pregare e continuare a promuoverla, come già si sta facendo nonostante i pesanti ostruzionismi, perché essa è e sarà la fonte di tutte le grazie di cui abbiamo bisogno noi e la Chiesa tutta.

«SALVE SANCTA PARENS»
MISSA DE SANCTA MARIA IN SABBATO
COETUS INTERNATIONALIS SUMMORUM PONTIFICUM
BASILICA SANCTI PETRI IN VATICANO
XXV OCTOBRIS MMXIV

Sir 24, 14-16
Lc 11, 27-28

Avete lasciato le vostre case e la vostra normale attività per venire in pellegrinaggio verso un luogo straordinario, la Sede di Pietro, motivati dalla gratitudine al Signore per il dono più bello per noi nella Chiesa, quello della Santa liturgia. Perché è il successore di Pietro, che ha la responsabilità di preservare e promuovere questo dono per tutto il gregge, sparso attraverso il mondo intero. Ringraziate in modo particolare il Signore, per la bellezza eterna della forma tradizionale dei riti liturgici della Chiesa latina, la « ricchezza della liturgia romana » che Papa Benedetto XVI, nella sua Lettera apostolica Summorum Pontificum motu proprio data del 7 Luglio 2007 [qui], « ha reso più accessibile alla Chiesa universale »(1). Con la Messa pontificale celebrata secondo la forma straordinaria del rito romano in questa magnifica basilica costruita sulla tomba di San Pietro, il vostro pellegrinaggio ha raggiunto il vertice.